Titti – guida turistica casertana

E’ una guida casertana che conosce benissimo il territorio di Caserta e di Napoli e tanti luoghi regionali.

Il suo modo di raccontare fatti, storie ed aneddoti vi accompagnerà “delicatamente”

dentro i luoghi che visiterete. 

Una guida molto disponibile e veramente brava nell’esporre la storia dei luoghi che lei ha visitato.

Ecco… lei così si racconta:

Mi chiamo Titti  e svolgo il lavoro di guida turistica da circa 3 anni. 

Sono giunta a questa professione attraverso un percorso insolito: è stato come tornare alla mia passione di sempre, ovvero il piacere di raccontare la terra in cui vivo e della quale sono profondamente innamorata, passando per diverse altre formazioni professionali, arrivando infine a farle convergere tutte in questo fantastico lavoro che è la Guida Turistica.
Accompagno turisti su tutto il territorio regionale, nei siti più noti ma anche presso mete meno battute, in particolar modo nel suggestivo entroterra campano, dal momento che vivo nell’Antica Capua, un luogo che può essere considerato la “porta” per questo territorio ricco di incanti paesaggistici, di preziose tradizioni e di sapori secolari, così vicino e accessibile eppure poco conosciuto.
Ma non c’è fascino campano che non mi attragga e che non desideri trasmettere a chi non l’ha ancora conosciuto. “
Titti, come tutte le nostra guide ha un regolare patentino rilasciato dalla Regione Campania.
E’ una guida molto richiesta quindi, affrettatevi a richiederla.
Ecco alcuni dei luoghi che vi propone:
– reggia di Caserta, San Leucio, Casertavecchia
– Capua (tutta, anche circuito longobardo accessibile su richiesta) e Santa Maria Capua Vetere (anfiteatro, museo archeologico, mitreo, siti minori del circuito)
– archeologia vesuviana: Pompei, Ercolano, Stabiae, Oplontis, Cimitile
– Cuma e Pozzuoli d’epoca classica, Solfatara, Averno, Fusaro e Lucrino
– Napoli: Capodimonte, Centro Storico, Duomo, Musei, Fontanelle, area monumentale (Castel dell’Ovo, Castel Nuovo, Reggia, quartiere S. Ferdinando, Toledo), tomba di Virgilio e Leopardi, Vomero (Floridiana, Virgiliano, castel Sant’Elmo, Certosa)
– alto casertano: borghi dell’area Matesina, castelli del medio Volturno, Roccamonfina, Sessa Aurunca, Garigliano, Calvi, Vairano, Alife, Caiazzo, etc.)
– medio Sannio (S. Agata de Goti, Faicchio, Telese, Acquedotto Carolino, etc.)
– Procida
info e prenotazioni: booking@campaniafoodetravel.it

Post Author: enrico76

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *