Un giorno a Ischia

Navigando verso Ischia…

Un giorno di relax è quel che ci vuole per staccare la spina dallo stress lavorativo! 

Lasciati tentare dalla escursione in barca di 1 giorno di Campania Food&Travel nell’Isola di Ischia! 

Descrizione del Tour

Con la nostra “Win Again” ti porteremo tra le acque cristalline dell’isola di Ischia. 

La barca sulla quale sarete ospitati è la “Cranchi Mediterranee 40, o similare.

L’escursione ha inizio alle ore 9:00 dal porto di Pozzuoli

Prima della partenza, un breve breefing ti illustrerà le caratteristiche della nave e le misure di sicurezza. 

Il Castello Aragonese

Alle 9:30 avrà inizio la navigazione verso l’isola di Ischia con destinazione Castello Aragonese!

Il castello Aragonese, situato sul versante orientale è stata la prima fortezza costruita nel 474 a.C ed è uno dei luoghi più suggestivi e di maggiore interesse storico dell’isola. 

Dopo lunghe dominazioni, nel 1441, Alfonso d’Aragona lo fece restaurare, fortificandolo con possenti mura, all’interno delle quali, il popolo Ischitano trovò rifugio e protezione dalle incursioni dei Pirati.

Il re, inoltre, fece anche costruire un ponte di legno che collegava l’isolotto all’isola Maggiore. 

Qui l’acqua è limpida e il fondale spettacolare grazie, anche, alla presenza di una “verde prateria sommersa” formata dalla Posidonia, una pianta acquatica.  

A renderla ancora più affascinante, le mille bollicine gassose che spuntano dal sottosuolo vivacizzando le acque. 

La sosta durerà circa un’ora in cui si potrà fare il bagno o, semplicemente, rilassarsi sul prendisole di prua o sui divanetti di poppa.

Sant’Angelo e la spiaggia dei Maronti

Intorno alle ore 11:00 si salperà alla volta di Sant’Angelo e la spiaggia dei Maronti.

Il suo nome deriva dal greco, il quale fu poi tradotto in latino con il termine “quatior” che significa spiaggia tranquilla.

Questo tratto di spiaggia è stato il regalo di Federico d’Aragona, il quale ne concesse al popolo ischitano la proprietà, memore dei servigi e della fedeltà del popolo verso il nipote Ferdinando.

La spiaggia è stata anche punto di riferimento dei pirati, per la profondità delle sue acque, per i numerosi punti di approdo e per gli anfratti sicuri, in cui nascondere i loro bottini 

Le acque limpide, che troverete, vi lasceranno a bocca aperta e vi consentiranno di nuotare fino a riva, sulla quale potrete riposare e, perché no, trovare qualche tesoro lasciato dai pirati!

Anche qui la sosta durerà circa un’ora con ripartenza verso le 12:00 per navigare verso la rinomata insenatura di Sorgeto. 

Sorgeto

Sorgeto è un parco termale all’aperto con vasche naturali al cui interno si mescolano acqua calda e fredda, dolce e salata con saune e vapori terapeutici a disposizione di tutti, gratuitamente.

Qui è presente un bar ristorante dove rilassarsi e consumare bevande e cibo.

La sosta durerà circa un’ora fino alle 13:00 per poi dirigersi verso l’ultima tappa la Spiaggia di Citara e i giardini di Poseidon.

La spiaggia di Citara e i giardini di Poseidon

Posto magnifico per fermarsi e rifocillarsi con un pranzo veloce e sorseggiare una bibita fresca all’ombra dell’imponente collina di Punta Imperatore.

La collina protegge la baia dai venti più insidiosi, provenienti dal quadrante meridionale, e grazie alla sua esposizione a ovest, risulta uno dei posti più assolati.

In questo luogo si incrociano fatti mitici e natura generosa che danno vita ad una sorgente termale che arriva quasi fino a riva

Tre sono le leggende più famose sul posto.

La prima narra che Citara sia un prodigio di Venere, la quale affranta dalla perdita del suo amato Adone, avrebbe pianto talmente tanto da inondare l’intera baia.

La seconda narra che, il termalismo della zona derivi dalle lacrime di Tifeo che, ottenuto il perdono da Zeus avrebbe trasformato la sua ira in benefici termali per gli abitanti dell’isola.

La terza narra di Ulisse e della sua nave Feaci, diretta ad Itaca, la quale fu trasformata per punizione in roccia. 

Lo scoglio, che oggi si erge maestoso nelle acque limpide di Citara è chiamato Pietra della Nave, in onore di Ulisse. 

Conclusione

Dopo aver passato, qui, le ultime ore della gionata l’ancora si alzerà e si prenderà il largo con direzione Pozzuoli.

L’arrivo è fissato per le 18:00 circa.

Sul pontile di Pozzuoli, i nostri operatori, effettueranno le operazioni di Check-out.

Pronto ad immergerti tra i miti e le legende dell’isola?

Con Campania Food&Travel, ti basta prenotare, al resto, ci pensiamo noi!

Il tour ha un costo di €1000,00 per 10 persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *